Servizi e prodotti per la casa, il giardino, il tempo libero
Costruiamo insieme il portale dell'edilizia ticinese
  Cerca un prodotto  
 

 
  NEWSLETTER  
 
Registrati ora alla newsletter!
Otterrai un’offerta esclusiva di benvenuto oltre a promozioni a te riservate.
 
Costruiamo insieme
 
Lo specialista del mese
Mygrin
 L’unico sistema di taglio brevettato che permette di tagliare il prato senza lasciare residui

Mygrin
 

Grin ha brevettato un sistema di taglio che permette di centrifugare e polverizzare l’erba. Questo significa tagliare l’erba nelle stesse condizioni e con lo stesso risultato di una macchina tradizionale, eliminando il lungo e faticoso problema di riempire sacchi di erba e doverli smaltire, operazioni che rappresentano circa il 75% del tempo impiegato per tagliare l’erba.
Funzionamento delle macchine Grin
L’erba tagliata rimane sospesa per alcune frazioni di secondo all’interno della speciale calotta. Qui viene centrifugata grazie al vortice creato dal movimento della lama.
In questo modo l’erba perde la maggior parte del suo volume e viene polverizzata in particelle piccolissime e praticamente invisibili. Queste particelle ricadono direttamente sul terreno (non sul manto erboso!) e vengono assorbite in brevissimo tempo.
Il sistema brevettato Grin è l’unico che permette di tagliare l’erba, con la stessa frequenza e alle stesse altezze di una macchina tradizionale con cesto, senza lasciare residui apprezzabili.
In questo modo:
•si riducono enormemente i tempi di taglio, non fermandosi per svuotare il cesto di raccolta
•si eliminano completamente tutte le incombenze legate allo smaltimento dell’erba tagliata:
viaggi in discarica, manutenzione solo nel giorno di ritiro del rifiuto organico, pulizia della macchina usata per trasportare l’erba, ecc..
Grin ha una gamma completa di modelli che vanno dalla macchina elettrica alle macchine professionali. Ogni utilizzatore, privato o professionale, ha a disposizione la macchina più adatta alle proprie esigenze.
Le macchine Grin sono tutte macchine:
Robuste: struttura in acciaio, assali rinforzati, ruote in acciaio con doppi cuscinetti a sfera su ogni modello
Maneggevoli: ingombro ridotto e leggerezza
Potenti e affidabili: motore e, nei modelli semoventi, trazione di alta qualità
Funzionali: manico ripiegabile e regolazione dell’altezza di taglio mediante un’unica leva su ogni modello.
Per saperne di più
>> Visualizza il sito internet
SALA FERRAMENTA SA è diventato distributore esclusivo per  tutta la Svizzera delle macchine Grin.
Non esitare a contattarli tramite mail: info@sala-sa.ch
o telefonicamente ai numeri
+41 (91) 862 42 42 e +41 (91) 994 88 08

 
News in evidenza

Gocycle
Il veicolo elettrico a due ruote che combina potenza, portabilità e stile per spostarsi senza sforzo, a zero emissioni e basso costo.
>>Per saperne di più

La sindrome dell'edificio malato
Nel numero di giugno 7 luglio 2010 della pubblicazione VIVERE, rivista bimestrale in lingua italiana distribuita gratuitamente, da oltre 20 anni, nelle farmacie del Cantone Ticino e del Grigioni italiano, è presente un redazionale su LA SINDROME DELL’EDIFICIO MALATO: i rimedi per vivere sano l’ambiente della propria casa.
Sindrome dell'edificio malato
>>Per saperne di più
Edilizia Bio-Eco
Nell'ambito della sua strategia di attenzione alle problematiche ambientali ed alla qualità della vita, Edilcentro si sta impegnando in una serie di azioni miranti ad affiancare i progettisti e le imprese di costruzioni nell'ambito dello sviluppo sostenibile.
Edilizia Bio-Eco
>>Per saperne di più
Il marchio Bio – Eco di Edilcentro
Per meglio riconoscere i prodotti destinati ad una edilizia bio-ecologica che tenga conto degli aspetti ambientali legati alla costruzione e delle sue conseguenze sulla salute degli abitanti, Edilcentro ha introdotto il marchio Bio-Eco.
Il marchio Bio-Eco di Edilcentro
>>Per saperne di più
 
L'IPCC e i cambiamenti climatici Torna indietro

L’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change: Comitato Intergovernativo per i Cambiamenti Climatici), è stato istituito nel 1988 dalla World Meteorological Organization (WMO) e dallo United Nations Environment Programme (UNEP) allo scopo di fornire ai decisori politici una valutazione scientifica della letteratura tecnico-scientifica e socio-economica disponibile in materia di cambiamenti climatici, impatti, adattamento, mitigazione.
E’ un organo intergovernativo (e non di ricerca diretta) aperto a tutti i Paesi membri della WMO e dell’UNEP. Ogni governo ha un Focal Point IPCC che coordina le attività relative all’IPCC nel proprio paese. Partecipano al lavoro dell’IPCC anche le rilevanti Organizzazioni internazionali, intergovernative e non-governative.
Il ruolo principale dell’IPCC è quello di valutare scientificamente l’informazione tecnico-scientifica e socio-economica rilevante per comprendere il fenomeno del cambiamento climatico, i suoi possibili impatti e in particolare i rischi per l’uomo ad essi associati, nonché le eventuali misure di risposta di adattamento e mitigazione da mettere in atto.
La sua struttura organizzativa ha tre gruppi di lavoro (Working Group - WG) e una Task Force:

  • Gruppo di lavoro I (WG I) sul sistema clima e sui cambiamenti climatici;
  • Gruppo di lavoro II (WG II) sulla vulnerabilità dei sistemi naturali e socio-economici, gli impatti dei cambiamenti climatici e le opzioni di adattamento;
  • Gruppo di lavoro III (WG III) sulla mitigazione dei cambiamenti climatici (vale a dire la riduzione delle emissioni dei gas effetto serra (Green House Gases - GHGs);
  • Task Force sugli Inventari Nazionali dei gas effetto serra, responsabile del programma IPCC sugli Inventari Nazionali dei gas effetto serra.

  L’attività principale dell’IPCC consiste nel produrre periodicamente Rapporti di Valutazione scientifica sullo stato delle conoscenze nel campo del clima e dei cambiamenti climatici (Assessment Reports). Vengono redatti anche Rapporti Speciali (Special Reports) e Articoli Tecnici (Technical Papers) su argomenti ritenuti di particolare interesse scientifico e necessità. In questo modo l'IPCC fornisce anche supporto scientifico alla Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (United Nations Framework Convention on Climate Change – UNFCCC).


Per saperne di più:

http://www.ipcc.ch/
http://www.cmcc.it/ipcc-focal-point/documentazione/pubblicazioni-ipcc
http://it.wikipedia.org/wiki/Intergovernmental_Panel_on_Climate_Change

  Torna indietro
     
 
  COSTRUIAMOINSIEME.CH - il portale dell’edilizia ticinese

by www.deltamarket.com